IN EVIDENZA

UIF 7: è Gianluca Di Vittorio il nuovo direttore generale

Dopo la nomina di Luigi Giannelli come vice presidente e commissario tecnico, si completa il quadro dirigenziale di UIF 7 per L’Italia: Gianluca Di Vittorio è il nuovo direttore generale.Già direttore generale della AS Roma Calcio a 5, Di Vittorio è da sempre esperto di calcio a 7-8, il suo innesto è motivo di grande orgoglio per tutta l’organizzazione e per il Presidente Maritato in primis.

“Con Di Vittorio completiamo il nostro quadro dirigenziale al meglio, ho grande fiducia in tutti i miei collaboratori e stiamo lavorando al meglio per uno sviluppo veloce e competitivo”
Uif 7 si prepara così alla stagione che inizierà nel mese di febbraio 2021 ed ha il grande obiettivo di riunire tutti gli appassionati di questo fantastico sport in un unico progetto. Voglia di crescere e rispetto sono i due valori fondamentali sui quali si basa UIF 7, con Gianluca Di Vittorio la serietà e l’impegno sono assicurati.

Giuseppe Alviti, ex candidato in pectore della Lega Sud Ausonia, denuncia lo stato penoso della situazione dei partiti e della politica in Campania. “Ormai c’è un appiattimento verso il solito consociativismo di antico stampo, altro che rinnovamento.

Se De Luca Crozza, nei patti tra destra , sinistra e centro, continuerà ad essere governatore della Campania, cosi Caldoro sarà tranquillo capo dell’opposizione in Regione, garantendo lo stipendio per se e per i suoi.

Questo spiega il tenore di una non campagna elettorale che il centrodestra, ostaggio di Salvini, si è preparata a fare”. Ma spiega – prosegue Alviti anche il perchè della proposta audace dello staff di Caldoro di far fare un passo indietro alla Lega Sud Ausonia, entrando in coalizione con il centrodestra a patto di eliminare la parola “LEGA” dal simbolo.
Di fatto un servigio al vero capo della coalizione di centrodestra che è Matteo Salvini, che però temeva la presenza di due Leghe nella competizione elettorale al Sud”.
Del resto anche il partito dei 54 milioni da restituire a rate, deve evitare di evidenziare le differenze tra il suo finto cambiamento, farcito con liste imbottite di luogotenenti e figli di impresentabili e la Lega Sud Ausonia, che in Campania e in tutto il Sud è a casa sua da 25 anni”.
“Il centrodestra chiarisca la sua posizione, perchè non basta inserire una lista civica politicamente improponibile che porta la parola “Sud” nel simbolo in coalizione, per non far capire quanto quanto Caldoro & Friends, siano ostaggio di Matteo Salvini” e il risultato si è visto .
Personalmente ho sbagliato all ‘ ultimo istante ad accettare una candidatura in un partito allo sbando pieno di lotte fratricide dove realmente non c’ è stata campagna elettorale e dove nessuno ha preso voti consistenti per inerzia dello stesso partito che non ha abbandonato solo me.Caldoro dovrebbe subito dimettersi non ha meritato lo scranno regalato in Assise Regionale 
Che dire il sottoscritto tira sempre avanti a testa alta e oggi comunque festeggio con il dono più bello ricevuto dalla vita mia figlia ALESSIA appunto i miei primi 46 anni. ..Ad Maiora

REFERENDUM, ASSOTUTELA: “GRANDE ESERCIZIO DI DEMOCRAZIA”

“Le elezioni amministrative e regionali nonché il referendum sul taglio dei parlamentari – programmati per le giornate di ieri e di oggi – rappresentano un importante e autorevole momento di democrazia diretta, in cui il cittadino italiano è chiamato ad essere protagonista delle scelte presenti e future del nostro paese.

Il voto, peraltro, simboleggia anche un atto di ripartenza sociale e collettiva, un primo passo, dopo questi mesi di grandi difficoltà legati alla emergenza sanitaria coronavirus: le urne aperte, infatti, sono il segnale tangibile e forte che il territorio e la comunità italiana possono ripartire nonostante l’attuale difficile contesto. L’auspicio pertanto è che da qui alla chiusura dei seggi gli italiani continuino ad espletare il proprio diritto-dovere di voto”.
Così, in una nota, il presidente della Associazione Assotutela

UIF 7 Italia: Dario De Fenu è il nuovo portavoce ed ufficio stampa

Portare il calcio a 7 ai massimi livelli in italia; questo il grande obiettivo di UIF 7 Italia che tramite il suo presidente Michel Emi Maritato lavora giorno dopo giorno per far crescere il progetto e trovare la massima espansione sul territorio nazionale.

Dopo la nomina di Luigi Giannelli come vice-presidente e commissario tecnico arriva l’ufficializzazione anche per l’ufficio stampa che sarà gestito da Dario De Fenu.
Già ufficio stampa della AS Roma Calcio a 8 Dario De Fenu sarà altresì il portavoce di UIF 7 Italia gestendo l’aspetto sociale e giornalistico dell’organizzazione.
“Siamo contenti del lavoro che stiamo svolgendo, il team che si sta creando è ambizioso e sono sicuro che faremo grandi cose”
Conclude in una nota Michel Emi Maritato, presidente nazionale UIf 7 Italia

Luigi Giannelli nuovo vice presidente e commissario tecnico della nazionale italiana UIF 7

Dopo la nomina di Michel Emi Maritato come presidente italiano e commissario europeo continua la crescita esponenziale di UIF 7 che affida la panchina nazionale a Luigi Giannelli.

Tesserato Aiat e responsabile dei corsi di aggiornamento per gli allenatori del Lazio nonché allenatore di Calcio con patentino Uefa B, Luigi Giannelli non ha bisogno di presentazioni; a lui il compito di guidare la squadra nella stagione che ripartirà da Febbraio.
La nomina avvenuta attraverso Michel Emi Maritato testimonia ancor di più il forte legame di amicizia e stima reciproca che inorgoglisce il Presidente.
“La volontà comune è quella di raggiungere i grandi obiettivi che ci siamo prefissati, Luigi Giannelli è un amico ma soprattutto un grande professionista che merita questo incarico.”
Il doppio ruolo di vice presidente ed allenatore rappresenta un inserimento totale all’interno di UIF 7 che comporta orgoglio e responsabilità.“UIF 7 continua il suo lavoro per la tutela dello sport  a 360 °: giocatori, società e chiunque sia parte integrante di questo meraviglioso sport deve essere messo nelle migliori condizioni per esprimersi al meglio, siamo fiduciosi”
Conclude in una nota il presidente nazionale Michel Emi Maritato.

ROMA. PALOZZI(CAMBIAMO): “SU SPORT DA FRONGIA SOLO INEFFICIENZE E ANNUNCI SPOT”

“Il recente sfratto della SS Lazio Nuoto dalla piscina di viale Giustiniano Imperatore alla Garbatella rappresenta la dimostrazione del completo fallimento del Comune di Roma e dell’assessore Frongia nel delicato settore delle politiche sportive capitoline.

A nostro giudizio, sgomberare una società corretta, virtuosa, plurimedagliata e storica come quella biancoceleste – che peraltro aveva dalla sua parte anche il pronunciamento del Tar Lazio -, oltre a testimoniare la mancanza di buonsenso e tatto istituzionale, certifica l’inefficienza e l’inadeguatezza amministrativa della giunta Raggi. In particolare, l’assessore Frongia, invece di distrarsi con i soliti annunci sui social, dovrebbe impegnarsi decisamente molto di più per il rilancio dello sport della Capitale d’Italia”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio ed esponente nazionale di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi.