Frida’s Friends ONLUS

IN EVIDENZA

Stefania Orlando dopo il Grande Fratello Vip il video di Babilonia

Stefania Orlando dopo il Grande Fratello Vip il video di Babilonia

Stefania Orlando, dopo il successo riscosso al GRANDE FRATELLO VIP su Mediaset (Canale 5), ci presenta il video ufficiale di BABILONIA (di Nartico/S. Orlando, per la regia di Davide Legni), un ritmato tormentone a reggaeton, con un testo fresco e giovane.

Dopo le sue precedenti canzoni, tutte molto originali e significative (Sotto la luna, Vita bastarda, A troia, Legami al letto, Su e giù, Omologazione) arriva BABILONIA, singolo prodotto da Francesco Morettini e Luca Angelosanti di Casamusica, già disponibile su tutti i digital store, pubblicato mentre Stefania era ancora nella casa del Grande Fratello (totalizzando complessivamente, sui vari portali digitali, oltre un milione di ascolti).

Il clip già nel primo giorno di pubblicazione è arrivato fino al 7° posto fra i video di tendenza (adesso ha superato le 300mila visualizzazioni).

Link video “Babilonia”: https://youtu.be/hPrEBSFx2Jk

Stefania Orlando è nata a Roma ed è cresciuta a pane, Tv e musica. Per questo, dopo aver condotto per anni “I Fatti Vostri” e “Il Lotto alle Otto”, ha deciso di trasformare la sua più grande passione in lavoro, mettendo su la band degli “Orlando Furiosi”. Il primo singolo, “Sotto la luna” è uscito nel 2007. Nella sua vita artistica è stata tante cose: modella, conduttrice e cantautrice.

Link e social:
FB Novalis: https://bit.ly/2yN5s4Q
FB Stefania: https://bit.ly/3xqC2Tr
IG Novalis: https://bit.ly/3b8FDcp
IG Stefania: https://bit.ly/2It9pA2
https://www.novalis.it/
http://bit.ly/MusicNovalis
https://www.casamusica.it/

Sara Croce: “Da bambina sognavo di essere quella che sono oggi”

Il nuovo che avanza: Sara Croce è ormai un’icona nell’ambito della moda ed una delle ragazze più seguite sui social con quasi un milione di followers su Instagram.
Un mix di bellezza e tenacia che accompagna una spiccata intelligenza ed una grande umiltà; Sara è una ragazza semplice, con valori che la rendono unica ed estremamente simpatica.
Come si fa a diventare Sara Croce? La giovane modella in questa intervista racconta come nasce il suo successo, i sacrifici che le hanno permesso di diventare così famosa e le sue ambizioni future.
“Essere belle è sicuramente un vantaggio, ma se non ci sono le capacità non si va da nessuna parte”, Sara ha le idee chiare, degli obiettivi in mente e la voglia di realizzarli.

Come nasce Sara Croce?
“Ho sempre voluto fare la modella, fin da bambina ho creduto in questo sogno e, ad oggi, posso dire di esserci riuscita. Il punto di svolta nella mia carriera è stato sicuramente il poter partecipare al casting per madre natura, da lì è iniziato tutto e per questo devo ringraziare la mia agenzia “Benegas Managements” che mi ha dato questa possibilità.
Prima di quel casting ho comunque partecipato a diversi concorsi di bellezza, ma se devo essere sincera non avevo ottenuto un grande successo.
Ricordo che la sera in cui feci madre natura il mio profilo Instagram salì improvvisamente a 200 mila followers, lì iniziò tutto.”

Da piccola qual era il mestiere che sognavi?
“Esattamente questo. Ho sempre voluto fare la modella, ho realizzato il mio sogno perché la mia più grande passione ora è il mio lavoro.”

Avere tanti followers porta inevitabilmente anche a delle critiche, com’è il tuo rapporto con i tuoi seguaci?
“Devo dire buono. Ricevo molti commenti e ho sempre il sostegno delle persone che mi seguono. Le critiche non mancano, a volte vengo etichettata e giudicata soltanto per il mio lato estetico, e questo è sbagliato, ma sono forte e le critiche mi scivolano addosso.
Molto spesso una ragazza bella viene per forza definita “stupida” come se bellezza ed intelligenza non possano coesistere in una persona; io credo che il lato estetico aiuti molto ma non sia tutto, puoi essere bella quanto vuoi, ma se non hai altre qualità non puoi fare carriera.”

Sei pro o contro la chirurgia estetica?
“Sono favorevole. Diciamo che non approvo la chirurgia in un’età giovane. La chirurgia estetica serve per cambiare lati del nostro corpo che non accettiamo ed è giusto farne un uso corretto, non deve diventare un’ossessione.”

Tu ti sei sottoposta a chirurgia estetica?
“No, sono naturale al 100%”.

Molte ragazze vorrebbero essere come te, che consiglio dai a chi vuole intraprendere questa carriera?
“Consiglio di non limitarsi a guardare l’apparenza. Siamo persone normali, anche noi abbiamo giornate in cui ci vediamo brutte e ci sentiamo nervose, magari non lo facciamo vedere ma è così.
Il consiglio che do è quello di tirare fuori la personalità senza cercare di emulare qualcuno, essere sempre se stessi.”

Sei molto giovane e stai vivendo una storia d’amore molto intensa, credi che l’amore vero si possa trovare a qualsiasi età?
“Credo di sì, l’amore si può trovare sempre, in ogni momento e di conseguenza a qualsiasi età.  Io so quello che voglio e purtroppo ho avuto brutte esperienze. La vita va vissuta e quando conosci la persona giusta te ne accorgi, ieri ho festeggiato 11 mesi con Gianmarco e credo fortemente in questo amore, sono serena e felice.”

Un aggettivo per descrivere Paolo Bonolis?
“Meravigliosamente cinico”

Ti piacerebbe partecipare ad un reality?
“No, al momento no, in futuro non so. Sicuramente non farei l’isola dei famosi, ho fatto sacrifici per avere questo fisico e non vorrei mai peggiorarlo.”

Squadra del cuore?
“Sono tifosa del Milan”

Una ragazza bella fuori e dentro, Sara merita tutto il successo che sta ottenendo e tutti noi le auguriamo di continuare a realizzare tutti i suoi sogni.

a cura di Dario De Fenu

RADICALIZZAZIONE IN CARCERE: ENNESIMA ORDINANZA DI CUSTODIA IN CARCERE PER UN DETENUTO FONDAMENTALISTA.

L’attività di osservazione direttamente esperita dal personale di Polizia penitenziaria, coordinato dal Nucleo Investigativo Centrale, ha permesso di snodare l’opera di proselitismo e reclutamento in carcere posta in essere dal cittadino marocchino EL ALLAM Bouchta, successivamente confermata dall’attività investigativa del ROS che questa mattina ha notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

In particolare, lo straniero in vinculis, nelle vesti di Imam, incitava pubblicamente alla violenza al fine di “avvicinare” altri detenuti alla narrativa jihadista riuscendo a condizionare profondamente alcuni di questi fino a suscitare “un repentino mutamento valoriale”, immediatamente colto dall’ormai qualificato personale di Polizia penitenziaria che per l’ennesima volta ha dimostrato le proprie capacità captative circa il rischio di radicalizzazione di matrice islamica in ambiente penitenziario.

*ROMA, LA MOSTRA “MyLightArt” SBARCA DA VERTECCHI. INTERVISTA ALL’ARTISTA GERMANA GALDI*

Bellissima, creativa, autodidatta, con l’arte nel sangue, amante del bello, ricca di gusto e talento. Germana Galdi è artista poliedrica, pittrice, illustratrice, modella di sue idee fotografiche, e Art Counselor. È tutto pronto per la sua nuova personale, 50 “MyLightArt”, che aprirà al pubblico dal 17 al 22 Maggio 2021, nella splendida location di VERTECCHI, in Via Pietro da Cortona, 18, a Roma, nel cuore del Quartiere Flaminio. Germana Galdi si è concessa ai nostri microfoni e ha voluto raccontarci del suo passato, del suo presente e del suo futuro. 

*Germana, la attesissima “My lightArt” sbarca da Vertecchi. Una location storica per una esposizione molto interessante. Ce ne parli un po’?* “Sono molto emozionata per questa mia esposizione. Felice di essere nuovamente ospite da Vertecchi che ringrazio ancora per consentirmi di raccontarmi e presentare oltre 20 anni di attività artistica.

*Questa esposizione? *

Tutto è iniziato tre anni fa, quando ho sentito la necessità di creare una figura che portasse ad una seria riflessione che simpaticamente mi rappresentasse, con la testa a lampadina accesa: “MyLightArt”, definita arte leggera/luminosa appunto, perché in ciascuna opera una mia frase è accompagnata ad ogni disegno se pur semplice, di effetto, per far riflettere e possibilmente agire. Tratto temi anche piuttosto profondi con un po di ironia e leggerezza.

**Su quali principi è nata la mostra è cosa vuoi suscitare agli occhi dell’osservatore?*

*“Dopo la riflessione è necessaria l’azione e io sono una donna sempre in fermento che ha necessità e la voglia di comunicare in modi sempre nuovi per agevolare lo spettatore nel naturale processo di consapevolezza e di evoluzione. In tal senso, “MyLightArt” si pone in maniera molto innovativa e originale. Esporrò inevitabilmente anche parte del mio storico lavoro per dare un senso di continuità ed evoluzione al fine di narrare meglio la mia storia.

**Tu sei figlia d arte ed esponente di grande talento. Ci dici qualcosa in più di te, sia artisticamente che personalmente? *

COOLSCULPTING: IN FORMA PER L’ESTATE IN UNA SEDUTA

Dott.ssa Carmen Pisano

Chi nella capitale è a caccia di centri di medicina estetica rinomati e altamente qualificati, non può prescindere dal conoscere Acaia Medical Center, sito appunto in Via Acaia 52, il nuovo importante indirizzo di riferimento per la medicina estetica e la cura della persona a 360.
Un poliambulatorio e centro di medicina estetica fondato da tre fratelli, Carmen, Marina e Michele Pisano, uniti dalla professione medica e dalla consapevolezza che la bellezza, equilibrata e armoniosa, influisce e agisce sul benessere psicofisico della persona e, per tali motivi, va preservata e curata come la salute stessa di cui è parte imprescindibile.
Ora che l’estate è alle porte e gli abiti più leggeri iniziano a scoprire il corpo, spesso ci si trova a dover fare i conti con una forma fisica non proprio smagliante a causa di cattive abitudini, alimentazione sregolata e vita sedentaria. Se a tutto questo aggiungiamo i postumi di un inverno caratterizzato da lockdown e smart working, appare subito necessario correre ai ripari con trattamenti mirati, efficaci e soprattutto rapidi.
Per chi fosse alla ricerca del trattamento miracoloso last second, la Dottoressa Pisano suggerisce la Coolsculpting® di Allergan.

cool sculpting
cool sculpting.prima e dopo

 
Con questo macchinario è possibile andare a trattare in modo selettivo le aree in cui si localizzano grasso e adiposità ostinate. La procedura di criolipolisi si avvale di un sistema di raffreddamento localizzato controllato che agisce selettivamente sulle cellule di grasso sottocutaneo senza danneggiare la pelle. Le cellule di grasso vengono “congelate” e successivamente eliminate naturalmente dall’organismo in via definitiva. Tale processo, chiamato apoptosi o morte cellulare programmata, è un processo fisiologico che avviene normalmente nel corpo. Le cellule, alle quali è stato sottratto il calore, vengono con il tempo eliminate dall’organismo con la perdita di una percentuale pari al 25% dell’adipe corporeo. Una volta che le cellule vengono processate e naturalmente eliminate, spariscono per sempre, per tali motivi il trattamento è da considerarsi definitivo.
Per la sua efficacia testata, il Coolsculpting è il fiore all’occhiello del centro e si rivela particolarmente efficace per specifiche aree del corpo quali: sottomento, addome, fianchi, interno coscia, culotte de cheval e ginocchia.
Pratica sicura e consolidata, la criolipolisi viene spesso proposta da Carmen Pisano come valida alternativa alla liposuzione e consigliata in abbinamento ad altri trattamenti rassodanti e modellanti, ricordando sempre che, tra tante opzioni, alla base di tutto deve esserci prioritariamente il confronto con il paziente, fondamentale per un percorso di rinascita sicuro, consapevole e informato.

L’Inps in campo per la prevenzione di patologie tumorali

Roma – Un contributo per coprire i costi di uno screening sanitario per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori della pelle, ma anche dell’apparato genitale.

 “Si tratta di tre screening – ha spiegato Valeria Vittimberga, direttore centrale Credito, Welfare e Strutture sociali dell’Inps – che contribuiscono alla prevenzione di malattie molto importanti. È allora serve un’iniziativa altrettanto importante, perché purtroppo in questa situazione sanitaria difficile gli sforzi della sanità pubblica, e non solo, sono stati tutti concentrati, come è normale, sulla lotta alla pandemia. E l’aspetto della prevenzione, che pure è fondamentale, è rimasto un po’ trascurato. Questa iniziativa del Fondo mira a dare un nuovo impulso proprio alla prevenzione attraverso appunto gli screening, che possono veramente aiutare a sconfiggere, prevenendoli, questi gravi tumori sul lungo periodo”. L’Inps ha quindi lanciato il bando dal titolo “Screening per la prevenzione e diagnosi precoce di patologie oncologiche” rivolto a tutti gli iscritti al Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, in servizio o quiescenza, fra I 30 e i 65 anni, nati tra il primo gennaio 1956 e il 31 dicembre 1991, a prescindere dalle condizioni di reddito. Il servizio offerto prevede il conferimento di voucher a totale copertura dei costi dello screening sanitario presso le strutture convenzionate. Le domande dovranno pervenire entro le ore 12 del 30 novembre 2021, e, se idonee, saranno definite in ordine cronologico di presentazione fino all’esaurimento delle risorse stanziate a bilancio. “Immaginiamo- ha concluso Vittimberga- di raggiungere una quota di utenti superiore alle 100mila persone e le risorse stanziate sono tali da coprire tutte le richieste. E’ un’occasione da non perdere perché la salute è un bene prezioso da non trascurare”.L’Inps ha voluto sottolineare, in un comunicato, come “il Fondo è interamente finanziato con i contributi dei dipendenti pubblici iscritti e senza oneri per la fiscalità generale”. Per tutte le informazioni sul bando “Screening per la prevenzione e diagnosi precoce di patologie oncologiche” basterà visitare il sito www.inps.it