Maritato Italia Viva: “in campo per Elezioni Europee dell’8 e 9 giugno al fianco di Marietta Tidei”

E’ tutto pronto per il primo appuntamento elettorale di queste Europee, a Civitavecchia, fissato per venerdì 19 aprile alle ore 18:00 Continue reading

TORNA IN SCENA AL TEATRO DE’ SERVI ALESSANDRA DE PASCALIS CON DUE DIVERTENTISSIME COMMEDIE

Vincitore del Roma Comic Off 2019, sold out in tutte le repliche di Roma e provincia, torna, a grande richiesta dal 16 al 19 maggio, al Teatro De’ Servi di Roma lo spettacolo “Mi vedo co uno” con Alessandra De Pascalis attrice poliedrica conosciuta nel mondo del cinema e della televisione.

Continue reading

Plichi contenenti sostanza organica putrefatta indirizzati all’ambasciatore di Israele a Roma, Alön Bar: la Polizia di Stato

Nella giornata di ieri, all’esito di un’articolata attività di indagine condotta dalla Polizia di Stato, su delega della Procura della Repubblica di Roma, la DIGOS di Roma e la DIGOS di Latina, con il coordinamento della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, hanno eseguito una perquisizione personale, locale e informatica nei confronti di un cittadino italiano residente a Sezze (LT).

Continue reading

LA POLIZIA PENITENZIARIA HA FESTEGGIATO I SUOI 207 ANNI

Alla presenza del sottosegretario alla Giustizia sen. Andrea Ostellari si è svolta questa mattina la cerimonia interregionale del 207° anniversario della fondazione del Corpo di polizia penitenziaria. Quest’anno la cerimonia è stata ospitata all’interno del Parco Saraceno nel Comune di Atella (PZ). Continue reading

Gli storici Mario Avagliano e Marco Palmieri presentano: “Le vite spezzate delle Fosse Ardeatine”

L’eccidio delle fosse Ardeatine, avviene a Roma, il 24 marzo del 1944. 335 uomini vengono giustiziati dai nazisti- ciascuna vittima, viene uccisa con un colpo alla testa, dall’esercito tedesco, a seguito di un attacco partigiano, avvenuto in Via Rasella. Continue reading

Ue, a Roma nasce “Iniziativa 9 maggio”. Arbia: “Per Europa più vicina a cittadini”

“Per una Unione Europea più vicina al cittadino, democratica, partecipata, in cui le giovani generazioni, il lavoro, i diritti e l’ambiente ne siano i veri protagonisti. 
Su questi principi fondamentali il gruppo “Iniziativa Comune” e il comitato “SaCosa” – consce che l’Italia e l’Europa non sono soltanto teatro di rappresentazioni casuali e di proposte spesso incomprensibili – hanno deciso di unire le forze e costituire “Iniziativa 9 maggio – Dare Radici all’Europa”. Una denominazione non casuale poiché proprio in questa importante data ricorre la Giornata dell’Europa, per ricordare l’anniversario della Dichiarazione Schuman e riaffermare i valori di pace e democrazia. “Questo sodalizio – spiega il portavoce nazionale di “Iniziativa 9 Maggio – Dare Radici all’Europa”, Attilio Arbia – intende rappresentare la volontà di migliaia di cittadini che rivendicano il diritto di partecipazione e di coinvolgimento nonché di essere informati correttamente sui temi generali che afferiscono le politiche interne e soprattutto dell’Ue i cui destini si decidono nel prossimo mese di giugno”. Gli obiettivi del sodalizio, dunque, saranno “informare chiunque, in maniera semplice, sulle regole e tecniche amministrative che caratterizzano l’Unione Europea, le tecniche di voto e le decisioni di alcuni organi dove vige ancora il diritto di veto”. “Sostanzialmente l’impegno da profondere – aggiunge Attilio Arbia – tende ad incidere sulle scelte politiche locali, nazionali ma soprattutto ricercare il nesso tra le politiche Ue ed il complesso contesto dei provvedimenti, in armonia con i temi particolarmente sentiti dalla popolazione italiana e dal resto dei popoli d’Europa”. In particolare, la condizione dei giovani e l’esigenza di un’informazione realmente chiara, libera e indipendente.

In questo contesto, inoltre, diventa una priorità “offrire la possibilità a tutti i giovani – continua ancora il portavoce nazionale Arbia -, e non solo, di dare voce a idee, opinioni, attese, aspettative e sogni, nella convinzione che ognuno, in un paese libero e democratico debba avere, nel rispetto degli altri, la possibilità di potersi esprimere, per iniziare un processo sano di cambiamento che parta dalla formazione di una coscienza critica e attiva. Occorre quindi riempire il “vuoto” nei rapporti “Europa – Cittadini” determinando con coraggio una funzione “cardine” che pone l’Uomo al centro di ogni scelta, privilegiando scienza, cultura e conoscenza con il comune impegno a tutela della natura ed avendo cura dell’habitat e comunque per migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Con alla base l’umana dignità, il diritto al lavoro, è il rispetto di ogni essere umano”, conclude il portavoce nazionale di “Iniziativa 9 Maggio – Dare Radici all’Europa”, Attilio Arbia.