La casa del parto Acqualuce

Chiuso il punto nascita a Velletri, si potenzia quello del nuovo ospedale, scomodo e decentrato

“Asl Roma 6: il bluff del parto in acqua”

“Con grande dispiegamento di mezzi, è stata presentata alcuni giorni fa la sala del parto in acqua del Nuovo Ospedale dei Castelli, come la novità in assoluto del Centro-Sud Italia. Memorabile inaugurazione, con tutte le autorità delle Grandi Occasioni schierate a presentare la presunta rivoluzionaria innovazione”. Lo dichiara il candidato al Campidoglio, nelle liste della Lega Michel Maritato, in tandem con l’avvocato Angela Leonardi che intende riportare un po’ di verità. “Ė evidente che i vertici della Regione Lazio e della Asl Roma 6 hanno una memoria corta, tanto da non ricordare che partorire in acqua non è certo una novità, specie nel Lazio, in cui esistevano innovativi esempi di tale metodo fin dal 2009. Uno su tutti la casa del parto ‘Acqualuce’ di Ostia, che la stessa Regione, che oggi plaude al reparto dei Castelli, ha strangolato fino a farla arrivare alla chiusura, nel 2015, per mancanza di fondi e personale”, rammenta Maritato. “E l’assurdo destino riservato ad Acqualuce nella Asl Roma 3 non è l’unico esempio – incalza il candidato – senza andare lontano nel tempo, Zingaretti, D’Amato e il direttore generale della Asl Roma 6 dovrebbero spiegarci come mai tutte le risorse aziendali sono rivolte al nuovo ospedale sulla Nettunense mentre si chiude un punto nascita di eccellenza come quello della popolosa e centrale città di Velletri, in cui il parto in acqua era solo una delle innovazioni. Sono scelte gravi che meriterebbero risposta”, chiosa Maritato.

ROMA, MARITATO-LEONARDI(LEGA): “CAOS INACCETTABILE SU RIFIUTI. RITARDI ED INEFFICIENZE DA RAGGI E ZINGARETTI”

“Il putiferio politico e le inefficienze amministrative in merito alle indicazioni di siti alternativi in cui portare i rifiuti di Roma sono la cartina di tornasole dell’immobilismo istituzionale del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e della sindaca della Capitale, Virginia Raggi, in cui scontro sta portando l’Urbe Eterna in piena emergenza ambientale. 

Ritardi inaccettabili che stanno causando criticità nella raccolta differenziata, con cassonetti stracolmi e sporcizia diffusa. Una realtà precaria e preoccupante che la nostra città e la nostra comunità davvero non meritano. Il Campidoglio ha bisogno di gente seria e competente e non dilettanti allo sbaraglio, come i grillini. Dall’altra parte, auspichiamo che Zingaretti e Raggi finiscano di litigare e lavorino insieme per una soluzione condivisa in tema rifiuti. Basta fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini”.

Così, in una nota, i candidati consiglieri comunali della Lega in previsione delle elezioni di Roma 2021, Michel Emi Maritato e Angela Leonardi.

ROMA, CARAMANICA(RA): “BENE INCONTRO CON SGARBI. VIVIBILITÀ E ANIMALI AL CENTRO”

Nella giornata di ieri, in qualità di segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, ho preso parte, presente anche il presidente del partito Marco Strano, 

a un doppio incontro nei quartieri di Casalotti e Bastogi, a Roma, insieme al leader di Rinascimento, l’Onorevole Vittorio Sgarbi – unitamente al quale sosteniamo con forza e convinzione il candidato sindaco per il centrodestra Enrico Michetti in occasione delle elezioni amministrative di Roma 2021 – al fine di verificare alcune situazioni di vivibilità assai preoccupanti, purtroppo non nuove nella Roma della sindaca Virginia Raggi che ha spesso trascurato le periferie. Decoro Urbano, ambiente, cura del verde, infatti, a nostro giudizio sono aspetti fondamentali per una Capitale realmente a misura di cittadino e rappresentano elementi complementari anche per il giusto e corretto habitat per gli animali di Roma. Continuiamo dunque con rinnovato slancio e grande impegno il nostro percorso elettorale al fianco di Sgarbi, Matone e Michetti, per una città a misura di cittadino e di animale”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

“Maritato: e ora attenzione alla variante algerina”

“In Italia, con l’attenzione di tutti rivolta ad altro, sta man mano lievitando un pericolo di prim’ordine di cui i grandi esperti sembrano ignorare la portata: il pericolo di contagio importato dalla Tunisia e dal resto dell’Africa”.Lo dichiara il candidato della Lega al Campidoglio, Michel Maritato, che in coppia con l’avvocato Angela Leonardi pone l’accento su questa ignorata emergenza. “Abbiamo appreso da un’intervista del professor Foad Aodi, medico da anni in prima linea per la difesa dei diritti dei migranti, che la situazione nel grande continente africano sarebbe fuori controllo: più di 10mila contagiati al giorno in Tunisia e costante aumento dei morti, con solo l’1,5% dei vaccinati con 2 dosi e il 2,6% con una sola dose. E intanto proseguono indisturbati gli sbarchi sulle nostre coste – attacca Maritato – mentre il presidente dei medici stranieri lancia l’allarme a Radio Cusano, inascoltato da tutti”. E il fenomeno sembra fuori controllo, con centri di accoglienza destinati a 250 persone che ne ospitano 1000, mentre da Bruxelles non arrivano segnali rassicuranti. “Se si pensa che il Parlamento italiano si accinge a ridiscutere il rifinanziamento della Guardia costiera libica, per arginare gli arrivi, vengono i brividi – precisa l’aspirante consigliere capitolino – e il memorandum con Tripoli non è stato altro che un inganno che non ha frenato il fenomeno. Piuttosto che impelagarsi nelle astruse pratiche del passaporto Ue, si provveda a considerare l’allarme Africa, onde evitare che dalla variante delta si passi a quella algerina”.

                                                                                                                      Roma, 16 luglio 2021  

Grazie all’intervento del Papa si raffreddano le trattative per la vendita del Fatebenefratelli

Papa Francesco difende il diritto alla salute”

“Sanità religiosa, un patrimonio che corre il rischio di essere smantellato.

Ce lo conferma l’appello accorato di Papa Francesco per la difesa del diritto alla salute che non deve cadere nel vuoto”. Lo dichiara il candidato all’Assemblea capitolina Michel Emi Maritato, in lizza per un posto da consigliere nella lista della Lega, in tandem con l’avvocato Angela Leonardi. “Da mesi sono in corso febbrili trattative di un noto gruppo milanese per acquisire il Fatebenefratelli all’Isola Tiberina che, fortunatamente sembra abbiano subito una interruzione”, riferisce Maritato. “Non sarebbe tollerabile assistere al disfacimento di un punto di forza per la salute dei cittadini e l’episodio legato alla vendita del Gemelli di Campobasso deve metterci in guardia”. Il candidato al comune apprezza la posizione di Papa Francesco: “bene ha fatto il Santo Padre, nell’Angelus di domenica scorsa, a rimarcare che il profitto non si addice alla cura della salute, che deve rimanere pubblica e accessibile a tutti”. In sintesi, Maritato pone l’accento sulla “volontà del Vaticano di riordinare il proprio settore sanitario per evitare il lievitare delle spese, organizzare in modo più efficiente i propri servizi, attuando un indirizzo gestionale secondo le linee di Papa Francesco. Si tratta di razionalizzare tutto il patrimonio sanitario della Santa Sede, gestendolo in modo oculato secondo criteri di trasparenza e di sostenibilità. Un plauso quindi a Bergoglio, che con il suo alto magistero è in grado di tutelare anche la salute di noi cittadini. In molti dovrebbero apprendere da Sua Santità”, ammonisce Leonardi.

Terre di Luna” nuova patria ed utopia per chi è artista davvero

Terre di Luna” nuova patria ed utopia per chi è artista davvero. Terre di Luna è il nuovo libro di Annalisa Puntelli Sacchetti, la novità editoriale di Giorgio Mondadori, leader nell’editoria d’arte in Italia. 

Il saggio della Sacchetti è distribuito in tutto il Paese, è una indagine umana dentro il pathos che fa vibrare il cuore dell’arte. L’autrice che è storica dell’arte, attraverso i suoi incontri, attraverso gli appunti del suo intimo diario, delle tante conversazioni artistiche e letterarie o anche degli studi straordinariamente coinvolgenti, annota con garbo il carattere, il temperamento e l’atteggiamento di chi è artista davvero; dal narratore al poeta, dal maestro d’arte al cantante. In maniera singolare mette questi personaggi talentuosi, in relazione con le terre della Lunigiana, la sede del premio Bancarella, luogo di incontro di intellettuali e appassionati di cultura, che è un vero archivio urbano di storia e tradizioni. Il libro sarà presentato a Pontremoli nella Vetrina della Città giovedì 15 luglio alle 18 e lo farà direttamente Carlo Motta, responsabile del prestigioso settore dei libri illustrati di Cairo Publishing oltre che del celeberrimo “Catalogo dell’Arte Moderna: “Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi” dell’Editoriale Giorgio Mondadori. La presentazione di “Terre di Luna”, avviene nella settimana dell’assegnazione dei premi Bancarella, bisogna però precisare che questa è solo una tappa di un progetto più ampio, che vedrà coinvolta la storica dell’arte ed autrice del testo.  Per “Terre di Luna” sono state dedicate anche due mostre che portano lo stesso titolo, sono attualmente allestite una a Pontremoli, nella Vetrina della Città, dove l’esposizione è già partita lunedì 12 luglio e avrà termine lunedì 19 luglio, e l’altra a Fivizzano, presso il Museo di San Giovanni degli Agostiniani, che va in scena dal 18 di luglio e si protrarrà sino al 20 del mese di settembre. Alla chiusura della manifestazione culturale prevista per il 26 settembre verrà l’inaugurata proprio a San Giovanni, una interessantissima personale del maestro Luigi Cei, sui simboli e le geometrie che indagano la nostra realtà sociale ed interiore; oltre all’assegnazione del premio internazionale Paolo Grassi “Il Sapore dell’Arte”, in ricordo dell’ex sindaco di Fivizzano scomparso di recente. “Terre di luna” avrà un tour di apposite presentazioni, tutto partirà da Pontremoli, il 15 luglio alle 18. Proprio qui nella “città del Libro” Annalisa Puntelli Sacchetti, commenterà la mostra che rende omaggio agli scritti di Luciano De Crescenzo, allestita nella Vetrina della Città. Un momento particolare sarà quello che l’amministrazione comunale e la famiglia Ferri, dedicheranno al ricordo dell’ex ministro, europarlamentare, ed ex sindaco di Pontremoli: Enrico Ferri; con la cerimonia di consegna del premio internazionale “Enrico Ferri Amico degli Artisti ”che quest’anno, è stato assegnato  – da un’apposita giuria  esterna –  proprio all’organizzazione di Terre di Luna. Per la città del libro è un appuntamento importante, per la cultura e per lo spirito, per sottolineare il tempo della rinascita e, per far ripartire il motore umano che riconnetta la comunità. La narrativa e l’arte, frutto di tredici anni di lavoro internazionale in questo mondo straordinario – per l’autrice – è un traguardo importante: è il suo primo libro con Giorgio Mondadori, dopo i meritati apprezzamenti ricevuti e già archiviati, che l’hanno vista protagonista di un incarico speciale, quale critico segnalatore, conferito direttamente dall’editore, proprio per l’opera del grande “Catalogo dell’Arte Moderna. Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi” nel 2020. 
Rosario SprovierI